Le funzioni della moneta (e l’alternativa Bitcoin)

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
3 funzioni moneta Bitcoin soldi veri

Nonostante qualsiasi persona usi il denaro tutti i santi giorni, soltanto pochissimi saprebbero rispondere alla domanda: “quali sono le funzioni della moneta?

Anche per me è stato così fino a poco tempo fa.

Con un pò di imbarazzo, devo ammettere che neanche nelle prestigiose aule di economia frequentate per anni l’argomento funzioni della moneta abbia ricevuto l’attenzione dovuta.

Non è quindi sorprendente che molte persone non capiscano cos’abbia di speciale il Bitcoin. Il primo ostacolo alla comprensione di Bitcoin, infatti, non è di tipo tecnologico. È di tipo pratico.

Se non capisci cos’è la moneta e a cosa serve, sarà impossibile capire cos’ha di speciale Bitcoin.

Ed ecco perchè questo articolo ti aiuterà.

Leggendolo capirai le 3 funzioni generali della moneta e come Bitcoin sia pertanto una moneta migliore del dollaro, dell’euro o anche dell’oro.

Ma perchè dovresti conoscere queste funzioni?

Fondamentalmente, ci sono due motivi:

Quello che poi deciderai di fare con queste informazioni, sta a te.

Bene. Cominciamo?

Il concetto di moneta e le sue funzioni

“La moneta è quello che uso per comprare roba”

Quando chiesi ad un bambino di 8 anni cosa fosse la moneta mi diede questa risposta.

Effettivamente è così. Una delle funzioni della moneta è proprio quella di essere un mezzo di scambio.

Ce ne sono altre 2 che vedrai fra poco. Prima considera questo:

Tutti i beni possono essere potenzialmente delle monete.

Dopo il baratto, nei tempi più antichi si usavano pietre dalle forme particolari, gusci o anche piume di uccello.

La storia della civilizzazione ha visto l’alternarsi di diverse monete.

Sai perchè il salario si chiama così?

Perchè il sale era una forma di moneta… qualche secolo fa.

Praticamente ogni volta che sali l’acqua della pasta, stai spendendo lo stipendio di un antico soldato romano.

E c’è un motivo ben preciso se tutte queste monete si sono alternate.

Con l’avanzare tecnologico e sociale, le proprietà della moneta utilizzata da una società venivano meno e pertanto si avviava un naturale processo di sostituzione verso monete con proprietà migliori.

Guardando alla storia della civilizzazione, si può affermare che la moneta utilizzata in una società, cambia la società stessa.

Anche per questo abbiamo avuto l’età del bronzo, l’età dell’oro e così via.

L’evoluzione delle monete ha sempre accompagnato l’evoluzione delle società stesse.

Il solo compito della moneta

In una frase:

Permettere alle persone di trasmettere valore nello spazio e nel tempo.

Cosa significa?

Che aiuta gli individui ad acquisire beni nel presente e nel futuro utilizzando qualcosa che tutti accettano (perchè sanno che potranno riutilizzarlo a loro volta per acquisire altra roba).

Come disse il premio nobel Samuelson:

«La moneta, in quanto moneta e non in quanto merce, è voluta non per il suo valore intrinseco, ma per le cose che consente di acquistare.»

In altri termini, le persone devono avere qualcosa per poter scambiare valore tra di loro, ovunque si trovino e in qualsiasi momento sia necessario.

La simbiosi tra valore e moneta

Valore e moneta viaggiano di pari passo. Finora abbiamo definito la moneta come concetto. Si può fare altrettanto con il valore?

Si e no.

Il valore è un concetto astratto.

Qualsiasi cosa che venga desiderato da qualcun’altro ha valore.

Il bello è questo:

Ognuno ha una percezione del valore di un bene diversa, ma tutti hanno bisogno di un mezzo accettato da chiunque con la quale possono scambiare e ricevere ‘valore’.

Ebbene, è proprio l’adempimento di queste necessità che definiscono la moneta e le sue 3 funzioni:

  • Mezzo di scambio
  • Riserva di valore
  • Unità di conto

Cosa significano queste voci? Vediamolo insieme.

Le funzioni della moneta: Mezzo di scambio

La prima funzione della moneta è quella di essere uno strumento per lo scambio di valore tra persone.

Nel caso della spesa, scambi denaro per avere cibo. Quando lavori, scambi il tuo tempo per avere denaro.

La moneta incapsula il valore creato da un individuo nella società in uno strumento che potrà scambiare per ricevere altrettanto valore.

Se sei un dipendente, il tuo tempo ha un valore dettato da quello che sai fare e come può servire la tua azienda. Quel valore viene trasformato in euro, ed è ciò che ricevi in cambio del tuo tempo. Poi userai gli euro per acquisire beni/servizi che rappresentano il valore creato da qualcun’altro.

Ogni interazione economica ha in profondità uno scambio di valore da un individuo all’altro.

Le funzioni della moneta: Riserva di valore

Questa è la seconda funzione della moneta (forse la più importante).

Significa che un bene, anche se non lo usi per anni, conserva il suo valore. Più o meno la stessa quantità con cui te lo sei procurato.

Questo è il motivo per cui alle comunioni si regalano catenine d’oro.

L’oro conserva il suo valore anche dopo anni, decenni o secoli (tant’è vero che le banche lo conservano ancora nei loro caveau, chissà come mai?).

Perchè ti serve qualcosa che mantiene stabilmente il suo valore?

Così se la vita gira nel verso sbagliato (Sei nel bel mezzo di una pandemia e non puoi lavorare ad esempio) hai qualcosa da cui estrarre valore per sopperire ai tuoi bisogni.

O semplicemente stai progettando qualcosa che richiede molto valore, ad esempio un investimento.

Una moneta che conserva bene il suo valore ti serve fondamentalmente a poter procedere nella tua vita e progettare il tuo futuro.

La funzione di riserva di valore è quindi quella di incapsulare il valore creato da un individuo in uno strumento che riesce a conservarlo senza disperderlo.

ATTENZIONE: questo non avviene magicamente.

Affinchè il valore possa essere conservato, quello strumento deve essere raro e difficile da produrre.

Mi segui?

C’è infine l’ultima funzione della moneta:

Le funzioni della moneta: Unità di conto

L’ultima funzione è quella di fare da riferimento per la valutazione di beni e attività economiche. In questo modo si possono fare calcoli e stime in maniera semplice e comprensibile per chiunque. Ecco perchè si dice che la moneta sia utile come unità di conto.

Pensa se ognuno usasse un metro differente per definire il prezzo di un bene o per descrivere ricavi e perdite.

Sarebbe un bel casino orientarsi e condurre le normali attività economiche (comprare il pane, negoziare una vendita, etc.).

Invece, dal momento che esiste uno strumento generalmente accettato come mezzo di scambio, il prezzo viene espresso usando unità di quello strumento.

La moneta è quindi un metro universale per esprimere una valutazione economica.

Le valute governative e le 3 funzioni della moneta

Euro, Dollaro, Yen, Sterlina, Corona svedese, etc.etc.

Tutte le monete che ti vengono in mente sono dette monete FIAT.

Queste non derivano il loro valore da un altro bene (come succedeva finchè erano collegate all’oro) ma piuttosto perchè vengono imposte dallo stato, che ne garantisce il valore legale.

Come svolgono il loro ruolo monetario?

Bene ma non benissimo.

Diamo una rapida occhiata.

Mezzo di scambio

Il principale limite è l’abbondanza di monete in circolo e non una che venga accettata globalmente.

Per la massaia di Bergamo o per lo studente fuorisede, questo non è un gran problema. Per un azienda che commercia globalmente la storia è diversa.

Nessuno tiene valute straniere in casa perchè non ci fai niente, quindi bisogna prima convertirle nella propria valuta. Tutto questo si traduce in costi, non solo economici ma anche logistici.

Sai qual’è il business più redditizio nel mondo?

Lo scambio di valute. Ogni giorno miliardi di dollari vengono bruciati per trasformare moneta da una valuta all’altra. Un’attività che non produce nulla di realmente utile.

Finchè le attività delle persone hanno dei confini geografici netti e invalicabili, questo problema viene meno. In un mondo sempre più connesso e globalizzato, questo limite è evidente.

Unità di conto

La moltitudine di valute in circolo porta problemi anche nella funzione di unità di conto. Se un qualsiasi bene può essere prezzato in una infinità di valute sarà sempre più complesso valutare il valore del bene e convertirlo.

A questo bisogna aggiungere le normali fluttuazioni delle monete che cambiano il valore del bene costantemente.

Data l’inclinazione globale del commercio, anche questo è un problema che diventa sempre più gravoso.

Tuttavia, il limite più evidente di tutte queste monete è la loro incapacità di conservare valore.

Riserva di valore

Ora arriva il bello.

Perdita-valore-dollaro

Le banche centrali sono intitolate della fiducia dei cittadini a non inflazionare la moneta.

Puoi sostituire il termine inflazionare con la dicitura produrne a vagonate per avere una chiara comprensione del fenomeno.

Perchè una produzione smodata è dannosa?

Ogni qualvolta nuova moneta viene prodotta, quella già in circolo perde gradualmente valore.

In alcuni paesi questa perdita di potere d’acquisto è avvenuta in breve tempo (Venezuaela, Cambogia, etc.) in altri è un processo lento e inesorabile (Italia, USA, Inghilterra).

Detto in altre parole, il sistema monetario si poggia sulla fiducia e sulla responsabilità della classe dirigente. Ti sembra un mondo in cui è ragionevole basarsi su questi principi?!

Risponditi da solo.

La vera domanda però è un’altra:

Cosa comporta, per l’uomo della strada (me e te), fare parte di un contesto che si basa su questi principi?

Con le monete governative, la quantità esistente può aumentare in qualsiasi momento e secondo la volontà del produttore.

Se la produzione di nuova moneta comporta l’erosione del valore di quella già presente, io, tu e tutti quelli che appartengono a questo sistema, ci troveremo in mano qualcosa che perde sistematicamente potere d’acquisto.

Qualcosa il cui valore si erode di continuo.

Questa è la realtà che ahimè viviamo da decenni e di cui si cominciano a vedere gli effetti disastrosi.

Si, lo so. Non è uno scenario che fa ben sperare.

La buona notizia è che oggi abbiamo un’alternativa. Un piano ₿.

Il Bitcoin e le 3 funzioni della moneta

Se sei arrivato fin qua hai capito che tutto può essere moneta purchè abbia le caratteristiche per svolgere le 3 funzioni viste fin’ora.

I Bitcoin hanno tutte le carte in regola necessarie a renderli moneta. Non ti fidi?

Scendiamo un pò nel dettaglio:

Si possono utilizzare per trasferire valore indipendentemente dalla dimensione. Puoi usarli sia per grandi transazioni che per minuscole transazioni. Inoltre, non conosce confini geografici.

Può essere accettata da chiunque e in qualunque momento, senza il bisogno di convertirlo necessariamente in qualcos’altro.

Il Bitcoin riesce a rispondere al bisogno di un individuo di scambiare valore, indipendentemente dalla quantità o dalla distanza geografica.

Potenzialmente qualsiasi cosa che abbia valore può essere misurata in Bitcoin, superando le complessità dovute a valutare beni con una infinità di valute.

Certo, il Bitcoin è volatile. Del resto, cosa ti aspettavi da un moneta spuntata dal nulla e con proprietà mai viste nella storia dell’uomo?

L’aspetto più interessante e che distingue il Bitcoin dall’euro, dal dollaro e da qualsiasi altra moneta o bene in esistenza è la sua capacità di conservare valore.

Come conserva valore Bitcoin?

Il Bitcoin ha un limite di 21 milioni di unità. Quando verranno prodotti tutti (nel 2140) non potranno esserci sorprese.

Questo limite non dipende da un entità centrale (come può essere una banca o un governo) e quindi non può essere cambiato.

Inoltre, il ritmo di produzione segue delle cadenze stabilite che rendono impossibile uno scenario come la perdita di valore dovuta a una produzione incontrollata di moneta o l’iperinflazione.

Il Bitcoin introduce nella storia dell’uomo la scarsità assoluta. Contrariamente a qualsiasi altro bene in natura, di cui non si ha certezza della quantità, nell’universo esisteranno sempre e comunque 21 milioni di Bitcoin.

Se hai dei dubbi su come questo sia possibile, leggiti questa guida che spiega come funziona il Bitcoin.

Il fatto che la quantità e il ritmo di produzione di Bitcoin non possa essere modificato, lo rendono uno strumento straordinario per conservare il valore.

Per questo viene anche definito oro digitale. Ma è molto ma molto di più.

L’oro è una pietra. Il Bitcoin è Magic Internet Money.

Conclusioni

Se sei arrivato fin qui spero tu abbia capito quali sono le 3 funzioni della moneta. Partendo da questi elementi, puoi spiegarti perchè Bitcoin è la miglior moneta esistente.

Le persone hanno bisogno di un mezzo con cui acquisire i beni che desiderano. Nel presente e nel futuro. Quel bene medierà tutte le interazioni umane e quindi contribuirà all’evoluzione della società.

I Bitcoin non solo si muovono nell’internet, ma addirittura non ha nessuno che può prenderne il controllo.

Interessante no?

Vale la pena allora indagare questa tecnologia Bitcoin e capire che ruolo può giocare nella tua vita.

Per oggi ci fermiamo qui. Se hai trovato quest’articolo utile, fallo leggere a qualcuno che possa trovarlo altrettanto utile.

Un saluto,

Fabio

Gli articoli più letti del 2020
Segui Checkpoint Bitcoin

Lascia un commento