Scegliere un wallet Bitcoin. La guida di Checkpoint Bitcoin

come scegliere un wallet bitcoin

In questo articolo ti mostro le caratteristiche fondamentali da considerare per scegliere un wallet bitcoin adatto alle tue esigenze.

Anzichè scegliere un wallet a caso o il primo che senti nominare, dovresti farti un paio di domande per capire se quel wallet offre ciò di cui hai bisogno.

Le variabili da considerare per orientare la scelta di un wallet bitcoin sono poche e, in questa guida, andremo dritti nel pratico. In fondo all’articolo, trovi anche una lista di wallet consigliati.

Iniziamo.

Quale wallet usare per conservarci dei bitcoin?

Come immagino tu sappia, i wallet sono gli strumenti che si usano per conservare bitcoin e altre criptovalute. Tuttavia la fuori ci sono migliaia di modelli diversi, ognuno con i suoi vantaggi e svantaggi da considerare.

La buona notizia è che scegliere un wallet bitcoin non è poi tanto diverso da scegliere uno smartphone.

Quando vai a comprare lo smartphone probabilmente non ti metti a studiare ogni minimo dettaglio e tecnicismo sul telefono. Quello che fai è capire cosa quello smartphone ti permette di fare e se quello che offre ti serve davvero, altrimenti spendi soldi adcazzum o ti trovi con un dispositivo inadatto.

Lo stesso approccio puoi averlo con i wallet.

Non devi necessariamente essere un ingegnere informatico o un esperto di crittografia, ma vuoi capire cosa quel wallet bitcoin ti garantisce e ti permette di fare.

Pertanto, il punto di partenza per scegliere quale wallet bitcoin usare è capire cosa distingue i vari modelli e decidere di conseguenza.

Contrariamente a ciò che potresti credere, questo processo è molto più intuitivo di quanto immagini; infatti, ci sono solo 2 importanti distinzioni da fare:

  • Wallet custodial e non-custodial
  • Hot wallet e Cold wallet (portafogli caldi e freddi)

La prima riguarda chi controlla le chiavi private. La seconda riguarda il livello di rischio.

Nel resto dell’articolo elaborerò queste due grandi famiglie di wallet e cosa cambia in senso pratico. A quel punto, trarremo le dovute conclusioni e ti mostrerò come puoi scegliere un wallet bitcoin che vada bene per te.

Ascolta attentamente quello che sto per dirti: Questi concetti fanno la differenza tra ritrovare i bitcoin dove li hai lasciati o ritrovarti responsabile di una imperdonabile leggerezza.

Scegliere un wallet Bitcoin: Portafogli Custodial e Non-Custodial

La prima domanda da farti per scegliere un wallet bitcoin dovrebbe essere “ma questo è un wallet custodial o non-custodial?

Per risponderti, devi capire cosa fanno in generale i wallet nel dietro le quinte (prometto che te la faccio facile).

Nel dietro le quinte ogni wallet genera 2 chiavi:

  • Una chiave pubblica con la quale si creano gli indirizzi dove riceverai bitcoin
  • Una chiave privata con la quale autorizzi trasferimenti da quegli indirizzi

Nel mondo delle criptovalute, la chiave privata è l’unico elemento che permette il trasferimento di bitcoin. Proteggere e custodire la chiave privata è il fulcro della custodia di bitcoin. Per questo, se hai cifre significative, vuoi essere il solo ad avere possesso di questa chiave.

La differenza tra wallet custodial e non-custodial risiede proprio nell’identificare chi avrà il possesso di questa chiave. Sarai solo tu? O sarà qualcun’altro di cui ti fidi?

Approfondimento: Chiave privata e chiave pubblica in Bitcoin spiegato semplice

Cos’è un wallet non-custodial

I wallet non-custodial sono quei wallet dove solo tu sei in possesso della chiave privata.

Di conseguenza, i wallet non-custodial sono quei portafogli dove sei l’unico ad avere il controllo pieno e assoluto dei fondi conservati in esso.

Usando un wallet non-custodial, solo tu potrai autorizzare lo spostamento di bitcoin o criptovalute da un indirizzo ad un altro (ossia spenderli).

Cos’è un wallet custodial

Questo è un portamonete in cui non sei tu in possesso della chiave privata.

In questo caso utilizzerai un sito web o un’app che conserva le tue criptovalute e che ti permetterà di usarle (tipico esempio è l’exchange dove compri e tieni le criptovalute.)

Capisci la differenza?

Ecco perchè devi capire se hai davanti un wallet custodial o non custodial. Perchè è un pò come chiedersi: “Voglio essere l’unico a controllare i miei fondi o no?

Questo lo sai soltanto tu.

In realtà ci possono essere dei motivi per cui non vuoi essere il solo ad averne controllo. Ma è imporante deciderlo consapevolmente.

Il Bitcoin ti dà il potere assoluto sul tuo denaro. Poi sarai tu a decidere se usare questo potere o meno.

Come distinguere tra un wallet Custodial ed uno Non-Custodial

La distinzione è piuttosto semplice:

  • Un wallet non-custodial ti permette di scriverti la chiave privata (di solito sottoforma di un gruppo di 12-24 parole)
  • In un wallet custodial non puoi scriverti la chiave privata (accederai all’intermediario che gestisce i fondi per te, di solito con email e password)

Non è raro che qualcuno lasci il proprio denaro sotto il controllo di un intermediario. Chi fa trading giornaliero, ad esempio, non avrebbe motivo di spostare continuamente criptovalute dentro e fuori l’exchange. La scelta dipenderà dalle circostanze.

Nel mio caso, io uso un wallet custodial quando uso videogiochi con cui guadagnare bitcoin o per effettuare piccole spese.

Detto questo, concentriamoci sull’altra distinzione fondamentale sui wallet per Bitcoin.

Scegliere un portafogli Bitcoin: Hot Wallet e Cold Wallet

La schermata per la generazione di un wallet con wasabi; un hot wallet focalizzato sulla privacy
La schermata iniziale di wasabi – un hot wallet focalizzato sulla privacy

Questa è la seconda distinzione fondamentale per scegliere un portafoglio bitcoin consapevolmente.

La distinzione tra hot e cold wallet nasce da una verità ben nota agli informatici:

Qualsiasi dispositivo connesso ad internet porta intrinsecamente il rischio di essere attaccato. Per questo motivo, i wallet vengono defini hot e cold su una scala che dipende dal contatto del wallet con l’internet ed il rischio che ne deriva.

Maggiore è il contatto con internet, maggiore è il rischio che accetti.

Il wallet si considera hot (caldo) quando questo legame è diretto, mentre si considera cold (freddo) quando questo legame è lontano o assente. Pertanto, quando scegli un wallet devi NECESSARIAMENTE capire se si tratta di un hot o un cold wallet perchè definisce quanto rischio accetti di sostenere.

Come distinguere un hot wallet da un cold wallet.

Così come tra bianco e nero c’è una scala di grigi, lo stesso vale tra hot e cold wallet. Non è una distinzione netta, quanto una scala.

  • Gli hot wallet sono dei software che hai scaricato direttamente sul tuo smartphone o computer, il quale è sempre connesso ad internet.
  • I cold wallet sono dei dispositivi esterni al computer o allo smartphone. (proprio come una chiavetta USB è esterna al computer).

Nella categoria dei cold wallet troviamo anche i cosiddetti Paper Wallet. Sono dei pezzi di carta su cui stampi le chiavi pubbliche e private. Ti sconsiglio di usarli perchè sono complicati da gestire ed è facile perdere l’accesso ai propri fondi se non sai perfettamente cosa stai facendo.

Quando si parla di sicurezza, i cold wallet (detti anche hardware wallet o wallet offline) sono le soluzioni più diffuse perchè bilanciano sicurezza, facilità d’uso e sono non-custodial. Data la loro importanza, ho scritto un approfondimento sui cold wallet.

Ora che sappiamo cosa capire di un wallet, vediamo in pratica come scegliere uno o più bitcoin wallet che facciano al caso nostro.

Quale wallet Bitcoin scegliere?

Tanti hardware wallet per conservare Bitcoin
Tanti hardware wallet per conservare Bitcoin – Credit: Jameson Lopp

Finora abbiamo visto che – fondamentalmente – quello che vuoi capire su un wallet è se sarai il solo a poterlo controllare e a che grado di rischio espone i tuoi fondi per via del suo legame con l’internet.

In termini pratici, la scelta di un wallet si fa considerando la propria situazione di partenza:

  • Quanto valore detieni in criptovalute
  • Cosa intendi farci nel futuro

Se hai poche decine di euro in criptomonete, probabilmente un hot wallet o l’exchange stesso ti offrono sufficiente sicurezza. Se al contrario vuoi investire cifre significative, dovresti munirti di uno o più wallet diversi.

Sai qual’è il wallet bitcoin migliore?

Non esiste. Non c’è una risposta universale. Tutto parte dalle tue esigenze e necessità.

Una regola facile da seguire è quella di usare più wallet e distribuire le proprie criptovalute totali, trovandosi alla fine con l’averne una piccola parte a portata di mano e la maggior parte blindata e al sicuro.

Seguendo questa regola, terrai sull’exchange o sugli hot wallet le cifre che sai di voler usare o che comunque accetteresti di perdere, mentre conserverai al sicuro negli hardware wallet il grosso dei tuoi fondi.

Se ti interessano questi ultimi, ho stilato la mia personale classifica dei 3 migliori hardware wallet

Ciò che è importante sottolineare è che, oltre al wallet, a rendere sicura una modalità di custodia sono gli accorgimenti e le precauzioni che prenderai tu in prima persona.

Portafogli consigliati per conservare Bitcoin

Arrivato fin qui potresti sentirti confuso e perplesso.

Ti capisco. É una reazione naturale.

Il mio consiglio è :

  • Se hai piccole cifre, inizia a prendere confidenza con gli hot wallet non-custodial (sono gratis). In questo modo potrai familiarizzare con le dinamiche legate al seed, agli indirizzi e giocare un pò con questa rivoluzionaria tecnologia.
  • Se hai delle cifre importanti in bitcoin, prendi un cold wallet e sposta li i fondi che vuoi conservare a lungo.

Niente batte la pratica.

Qui sotto ti lascio alcuni dei più diffusi hot e cold wallet. Sono tutti Bitcoin-only tranne Ledger e Trezor che supportano più criptovalute. (trovi la mia recensione di fianco)

  • Samourai – Smartphone – Hot wallet – Non custodial
  • Bluewallet – Smartphone – Hot wallet – Non custodial
  • WalletofSatoshi – Smartphone – Hot wallet – Custodial
  • Wasabi – Computer – Hot wallet – Non custodial
  • Electrum – Computer – Hot wallet – Non custodial
  • Trezor One – Hardware Wallet – Non custodial
  • Ledger X – Hardware Wallet – Non custodial
  • Coldcard – Hardware Wallet – Non custodial

A questo punto la palla passa a te; fammi sapere con un commento qui sotto cosa ne pensi di tutta questa faccenda dei wallet.

Se vuoi, trovi Checkpoint Bitcoin su Facebook– Twitter – Linkedin.

Fabio Arcieri
Fabio Arcieri
Sono laureato in economia e mi occupo di marketing e comunicazione. Per anni ho avuto la sensazione che ci fosse qualcosa di rotto nelle fondamenta della società e, dopo aver scoperto Bitcoin, finalmente sono riuscito a mettere insieme i pezzi. Checkpoint Bitcoin è il mio contributo alla causa del Bitcoin.
Potrebbe interessarti
Continua a navigare per aree tematiche
Segui Checkpoint Bitcoin

Lascia un commento