Micropagamenti in Bitcoin: La trasformazione epocale dei Satoshi

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
Micropagamenti in Bitcoin_ La rivoluzione epocale dei Satoshi

La prossima affermazione potrebbe suonarti piuttosto irragionevole e irrazionale:

Il Bitcoin cambierà il Mondo.

No, non voglio esagerare ma l’articolo che leggerai supporta questa tesi.

Sto per parlarti di un fenomeno emergente con il potenziale per trasformare industrie multi-miliardarie e modelli di business consolidati (di cui magari fai parte).

I micropagamenti in Bitcoin.

Ad innescare questo mutamento, sarà una particella incredibilmente piccola e straordinariamente potente: il Satoshi ( a breve ti spiegherò cos’è).

Io e te viviamo in un epoca davvero particolare, sai?

I cambiamenti sono repentini ed è davvero difficile stare al passo.

Eppure, quella dei micropagamenti in Bitcoin sarà una delle trasformazioni economiche e sociali più pervasive, che non puoi permetterti di ignorare.

Alla fine di questo articolo, se avrò fatto bene il mio lavoro, ti accorgerai di un semplice fatto:

Le possibilità sono sconfiinate.

Ti serve conoscere questa neonata evoluzione oggi?

Sta a te.

Io sono convinto che individuare in anticipo le dinamiche e gli elementi principali dei micropagamenti basati sui satoshi, ti darà un vantaggio professionale rilevante.

Cominciamo?

La frazione di Bitcoin da cui nascono i micropagamenti: il Satoshi

Detesto dirtelo ma dobbiamo partire con un pò di aritmetica:

Come spiegavo in questa guida sull’halving esisteranno solo 21 milioni di Bitcoin.

Ogni Bitcoin si compone di 100 milioni di Satoshi.

Il Satoshi è la frazione più piccola del Bitcoin, proprio come centesimi ed Euro.

Facendo due calcoli, scopriamo che esisteranno 2.100.000.000.000.000 di Satoshi (se sai come si pronuncia questo numero in Italiano scrivilo nei commenti).

Al prezzo attuale (6 giugno 2020) un Bitcoin vale 8500 euro circa. Facendo altri due calcoli, 1 Satoshi oggi vale 0,000085 euro.

Neanche un centesimo (per ora 🙂 ).

Divisibilità di Bitcoin in Satoshi nei micropagamenti

OK, STOP.

Perchè ti sto facendo fare questi calcoli strani?

3 motivi:

  1. Tenere in forma la mente (che non fa mai male)
  2. Mostrarti quanti Satoshi stanno in un Bitcoin
  3. Farti realizzare la minutissima dimensione economica di 1 Satoshi

Il Satoshi è realmente una nanoparticella monetaria.

Una delle sue particolarità è che può viaggiare da una parte all’altra dell’internet, in maniera istantanea.

Nella vita di tutti giorni, utilizzi già qualcosa con dei meccanismi simili.

Lo streaming.

Quando guardi un film su Netflix, non te ne accorgi, ma stai sfruttando un flusso di dati costante ed istantaneo. Ed è il motivo per cui non devi più andare a comprare il DVD e portartelo a casa.

La tua vita, grazie a questo flusso, è più comoda, piena ed economica.

Con i Satoshi puoi avere uno streaming fluido di denaro.

Come sarà la tua vita quindi?

Lo ipotizzeremo più avanti. Quello che cercheremo di capire adesso è questo:

In che modo, il Satoshi e l’ecosistema dei micropagamenti, abilitano dei cambiamenti che finora non erano possibili.

Micropagamenti in Bitcoin: cosa si intende?

Pensaci un attimo.

Oggi non puoi fare transazioni estremamente piccole.

Non esistono infrastrutture che supportano questa possibilità e non esistono neanche funzioni per utilizzarle.

Sai perchè?

Semplice.

  • Il costo della transazione supererebbe il valore della transazione stessa.
  • Internet e i canali di pagamento sono infrastrutture separate.

Potremmo definirlo un gap.

Eppure, dove ci sono inefficienze ci sono opportunità, sbaglio? I micropagamenti in Bitcoin vanno a colmare proprio questo gap, creando enormi possibilità per chi saprà coglierle.

Utilizzare queste molecole per accedere a beni, servizi o qualsiasi altra cosa si ritiene abbia valore è l’essenza dei micropagamenti in Bitcoin.

E lasciami essere puntiglioso: quando parlo di micro, intendo davvero microscopici.

Se non ti è del tutto chiaro, non spaventarti.

Tra poco torneremo sul discorso in maniera più dettagliata e chiara.

Ora che abbiamo definito Satoshi e micropagamenti, dobbiamo capire quali problemi risolvono.

Lo faremo partendo da un concetto fondamentale dell’economia e alla base del comportamento umano:

Il Valore.

Quello che stai per leggere ti servirà ad adottare un nuovo registro mentale. In questo modo potrai visualizzare il cambiamento prima degli altri e crearti un importante vantaggio competitivo.

Micropagamenti e Satoshi: dare valore alle piccole cose.

Cos’è il Valore?

Potrei scrivere un’articolo a sé stante e non essere esaustivo, quindi ti chiedo di fare uno sforzo logico con me.

Il valore può essere definito come la percezione di utilità che crediamo qualcosa possa apportare nella nostra vita.

Più utile lo riteniamo più valore gli attribuiamo.

Cosa risolvono quindi Satoshi e micropagamenti?

Vedi, il grande potere consiste nell’essere uno strumento di precisione nelle tue mani.

Con questo strumento puoi esprimere la valutazione economica di qualsiasi cosa (anche la più piccola) e agire alla luce di queste nuove possibilità.

Lascia che ti spieghi con un esempio.

Qualche giorno fa sono finito su una rivista internazionale di business mentre cercavo di leggere il risultato di un esperimento di marketing comportamentale.

Dopo poche righe il sito mi avvisava che se volevo continuare a leggere, avrei dovuto sborsare un euro.

Secondo te cosa ho fatto?

Ti dirò la verità. Ho pagato perchè ero davvero curioso, ma a malincuore.

Un euro mi sembrava davvero troppo per un singolo articolo di cui non avevo certezza della qualità.

NON FRAINTENDERMI.

Non c’è niente di sbagliato nel far pagare i propri contenuti. Ma questo è un processo davvero lento, costoso e pieno di frizioni.

Anche avessi letto una sola riga, quell’euro sarebbe stato speso interamente.

A completare l’opera, ho dovuto pure registrarmi con nome email e password, il ché ha reso l’esperienza ancora più fastidiosa.

Il lato positivo è che ho toccato con mano qualcosa che è destinato a sparire con la fusione tra dati e moneta.

Ecco l’internet del valore: Quando dati e denaro possono fondersi

Andreas Antonopoulos, uno tra i massimi esperti e divulgatori mondiali del Bitcoin, ha coniato la definizione di Internet of Money.

Di che si tratta?

È l’integrazione tra moneta e tecnologia Internet.

ATTENZIONE! Questa affermazione ha una portata ENORME.

Tutti conoscono quella infrastruttura aperta per la trasmissione di dati; si chiama Internet. Grazie a questa, non importa dove un soggetto sia, è possibile scambiarci dati di qualsiasi genere in qualsiasi momento.

Quello che mancava era una infrastruttura con le stesse logiche ma per la trasmissione di valore.

Penso che Internet sarà una delle maggiori forze a ridurre il ruolo dei governi. L’unica cosa che manca oggi, ma presto verrà sviluppata, è un’affidabile forma di moneta elettronica, e-cash. Un metodo su internet con cui è possibile trasferire fondi da A a B senza che A sappia chi è B o B sappia chi è A. – Milton Friedman, 1999

L’anello mancante è stato scoperto nel 2009 e si chiama Bitcoin.

Bitcoin è la moneta nativa di internet.

Proprio come l’Italiano è la lingua nativa di chi nasce in Italia. Da quel 2009, la moneta è stata integrata all’infrastruttura per la trasmissione dei dati.

Dati e moneta ora viaggiano sullo stesso canale.

Non più su network separati.

È simile a quello che succede tra ossigeno e sangue.

Globuli rossi e molecole di ossigeno si muovono nello stesso canale (vene e arterie) per portare risorse ai tessuti e agli organi del corpo.

Nel Bitcoin l’atomo monetario si può connettere all’atomo dato nello stesso canale.

Capisci cosa significa?

Guardiamo qualche esempio già in circolo e lanciamoci in qualche ipotesi partendo da ciò di cui abbiamo parlato fin’ora.

Bitcoin, Micropagamenti, Satoshi: Cosa ci riserva il futuro?

La domanda da un milione di… Satoshi.

Lo scenario di partenza è questo:

Persone normali, ognuna con il proprio wallet per Bitcoin nel cellulare (non è necessario che queste persone siano consapevoli di usare Bitcoin).

micropagamenti flusso satoshi bitcoin

La dinamica dei micropagamenti con dei satoshi può essere paragonata all’utilizzo della classica pompa con cui si annaffiano le piante.

Da quella pompa uscirà un flusso di denaro costante che può essere aperto, direzionato e interrotto a piacimento dell’utente.

Il Satoshi avrà lo stesso ruolo dell’acqua, il Bitcoin network sarà l’infrastruttura idrica e le piante saranno le aziende.

L’utente avrà massima libertà e flessibilità nell’aprire e chiudere i ‘rubinetti’.

Quel flusso di denaro andrà a ‘nutrire’ aziende  e professionisti che forniranno beni e servizi di varia natura e genere che l’utente ritiene utili.

Facciamo qualche esempio..

Se oggi leggere un articolo ti costa un euro, anche leggendo solo il primo rigo, ora puoi immaginare un flusso costante di satoshi che va avanti rigo per rigo.

Quando smetti di fruire dell’articolo, contestualmente si interrompe anche il flusso monetario.

Lo stesso vale con i film in streaming su Netflix.

Mi stanco di vederlo? Interrompo lo streaming e si interrompe anche la spesa.

Allo streaming di dati corrisponde lo streaming di satoshi.

Quanti business oggi sono costruiti attorno a piani di sottoscrizione mensili o annuali?

Un infinità.

  • Abbonamenti Internet
  • Streaming di film, musica, documenti
  • Saas
  • Contenuti formativi premium

Questi sono i primi che mi vengono in mente.

Non è da folli pensare che tutto questo cambierà. E le aziende?

Beh.. dovranno rispondere alle naturali evoluzioni del mercato e ruotare attorno al cliente.

Nel business vale il principio darwiniano per cui non è la specie più forte o intelligente che sopravvive, ma quella capace di adattarsi al cambiamento.

Ovviamente ci sono anche altri tipi di industrie che dovranno evolversi e adottare modelli di business diversi.

Ma c’è di più:

Potresti anche trovarti nella situazione di utilizzare una piattaforma e guadagnare satoshi. E questa volta non si tratterà di un qualche tipo di gettone inutile confinato alla piattaforma d’origine ma saranno soldi veri che puoi spendere altrove.

Figo no?

Pensa all’industria dei videogiochi.

Se sei nato tra gli anni 80 e 2000 è molto probabile che tu abbia speso una buona porzione della tua adolescenza con un joystick tra le mani.

Cos’hanno in comune la stragrande maggioranza dei videogiochi?

Ricompense, gettoni, premi, riconoscimenti e altra roba da raccogliere e usare nel gioco.

Immagina se tutti questi oggetti fossero riconducibili a della moneta VERA che puoi spendere nello stesso gioco o addirittura su amazon, spotify o il pizzaiolo sotto casa.

Capisci CHE DIAVOLO DI ROBA?

Chiediti come sarebbe un gioco di guerra online se per ogni uccisione ricevessi una ricompensa in satoshi. Pensa ad un gioco come FIFA se ad ogni gol da 30 metri otterresti 1000 satoshi.

Immaginati il classico Supermario, dove salti e raccogli i famosi gettoni… E se quei gettoni fossero dei satoshi?

Bene! Indovina un pò?

Qualcosa del genere ESISTE già!

Vuoi sapere come la penso?

L’industria dei videogiochi è quella che può veramente fare un uso smisurato e incredibilmente creativo del Bitcoin molecolarizzato.

Sia per l’immaginazione dei creatori che per la natura competitiva dei videogiochi .

Come puoi muoverti alla luce dei micropagamenti in Bitcoin.

Gli esempi di sopra sono veramente una minuscola porzione di cosa succederà e di quanto le cose cambieranno nei prossimi anni.

Credi che nel 2001 fosse chiaro per tutti che internet sarebbe evoluto tra streaming, social network, smart working e compagnia bella?

Ovviamente NO.

Anche per Bitcoin, Satoshi e micropagamenti c’è molto ma molto di più.

Tenersi informati, continuare a studiare, guardare alle stesse cose ma con occhi diversi è quello che ti darà un vantaggio sostanziale nel lungo periodo.

Questa è la strada maestra per tenersi reattivi quando le occasioni si presenterano.

Tu come la vedi?

Commenta con quelli che per te sono i settori o le professioni maggiormente coinvolte da questa questa trasformazione. Oppure; dove vedi delle possibili applicazioni?

Fammelo sapere 🙂

P.S.

Il Bitcoin cambierà il mondo

Gli articoli più letti del 2020
Segui Checkpoint Bitcoin

Lascia un commento