Bitcoin da blindare? I 3 migliori portafogli Bitcoin [hardware wallet 2021]

Scegliere il miglior portafoglio hardware (cold wallet) per conservare Bitcoin

Non c’è dubbio che saper conservare efficacemente i propri fondi sia un aspetto cruciale del mondo Bitcoin e criptovalute. Ho quindi deciso di farla molto pratica e mostrarti i 3 migliori portafogli Bitcoin per blindare i tuoi fondi. 

Dal momento che parlo di ‘blindare’ prenderò in considerazione soltanto i cold wallet, ossia la più sicura tra le tipologie di wallet.

I cold wallet di cui ti parlerò spiccano per sicurezza, prezzo e affidabilità. Inoltre, 2 di essi sono compatibili con più criptovalute, mentre l’ultimo è esclusivamente per conservare Bitcoin.

Devi fissarti in testa una cosa però:

Sebbene la categoria degli cold wallet – noti anche come portafogli hardware o hardware wallet – è concepita per offrire sicurezza e facilità d’uso a chi non è un ingegnere informatico, è essenziale capire che la protezione dei tuoi fondi non finisce con l’acquisto del miglior portafoglio Bitcoin disponibile sul mercato.

Ci sono ANCHE regole procedurali da seguire (che per comodità ti ho scritto più avanti).

I criteri su cui ho basato la selezione dei migliori hardware wallet per Bitcoin sono i seguenti:

  • Sicurezza complessiva del portafogli
  • Facilità di configurazione
  • Facilità di utilizzo
  • Prezzo
  • Possibilità di conservarci altre criptovalute

Partiamo dunque dalle regole da seguire per ottimizzare la custodia di Bitcoin e criptovalute in un hardware wallet.

Regole per gestire in sicurezza un portafogli (qualunque esso sia)

L’assunto di partenza è questo:

Non importa che portafoglio usi se non fai attenzione a ciò che fai.

  1. Nella fase di configurazione iniziale, scrivi in ordine corretto le 12 o 24 parole che ti verranno mostrate. In un certo senso, quelli sono i tuoi Bitcoin. Niente foto o file word salvati sul computer.
  2. Fai 2 copie di quel Back-up e conservale possibilmente in posti geografici diversi.
  3. Metti il Back-up al riparo da occhi indiscreti e da possibili danni (cani, incendi, mamme che puliscono; pensale tutte.)
  4. Non inserire mai quelle parole in macchine connesse ad internet. Se qualche pop-up te le chiede, stanno cercando di fregarti.
  5. Se puoi, fatti spedire il portafogli non all’indirizzo di casa ma in una cassetta postale o altrove. Se i dati di vendita del produttore vengono rubati, chi li possiede saprà che hai un cold wallet.

Se perdi il portafoglio o lo rompi, potrai recuperare le tue criptovalute solo con quelle 24 parole.

Usa gli hardware wallet proprio come se fossero delle cassaforti dove convservi i tuoi risparmi. Non portarli in giro se non strettamente necessario e non lasciarli incustoditi. Per la quotidianità, usa degli hot wallet con un pò di BTC dentro che, eventualmente, ricaricherai.

Detto questo, scopriamo quali sono i migliori portafogli per Bitcoin che ho selezionato.

Miglior portafoglio per Bitcoin: Ledger nano S

Ledger è una azienda francese fondata nel 2014. Produce 2 dei cold wallet più sicuri e affermati nel mercato degli hardware wallet: il Ledger Nano S ed il Ledger Nano X.

Il CEO, Pascal Gauthier, ha recentemente dichiarato che le vendite dei loro wallet hanno superato i 2 milioni di unità. Non male vero?

Quello che mi sento di suggertirti tra i 2 portafogli è il Ledger nano S. Vediamo perchè:

L'aspetto del wallet Ledger nano S
l’hardware wallet Ledger nano S – uno dei portafogli Bitcoin più sicuri

Il ledger è simile ad una chiavetta USB, ha un piccolo display e due bottoncini che dovrai premere a seconda di cosa stai facendo (set up, confermare transazioni, girovagare nel menù etc.)

Al momento lo trovi in vendita a 59€.

La configurazione è estremamente intuitiva così come il suo utilizzo. Dovrai collegarlo al PC e potrai usare un’interfaccia che sarà quella proprietaria (Ledger Live) o interfacce esterne (tipo Electrum).

Il Ledger Nano S supporta oltre 1800 tra token e criptomonete, tuttavia potrai gestirne contemporaneamente fino a 3. Se vuoi gestire MOLTE criptovalute contemporaneamente allora non lo sai ma stai cercando un Ledger Nano X.

Se vuoi esplorare meglio gli hardware wallet di casa Ledger, ho scritto una recensione dettagliata su entrambi che risponderanno a tutti i tuoi dubbi:

Ledger nano S – Recensione completa

Ledger nano X – Recensione completa

Vediamo ora cosa ti arriva a casa con un Ledger Nano S

Portafoglio Ledger nano S – contenuto

Con l’acquisto dell’hardware wallet riceverai:

  • Ledger nano S
  • Cavo usb
  • Manuale d’istruzioni
  • Fogli per scriverti il recovery seed
  • Un laccetto stiloso

Contenuto confezione quando compri un portafoglio hadware Ledger nano S per Bitcoin.

 Acquistalo da qui se vuoi farmi ricevere una commissione

Valutazione finale: Ledger Nano s è il migliore portafoglio per Bitcoin?

Ledger nano S è il cold wallet ideale per chi cerca qualcosa di sicuro, intuitivo e che supporti più criptovalute.

Offre livelli di sicurezza al top dell’industria ed è uno dei pochi portafogli hardware per Bitcoin a contenere il cosiddetto secure element; un chip che previene accessi non-autorizzati e protegge la chiave privata.

Ho deciso di inserire il Ledger Nano S tra i migliori portafogli Bitcoin perchè unisce sicurezza eccelsa, facilità di utilizzo e prezzo.

Del resto, 2 milioni di pezzi non si vendono per caso.

Curiosità: è stato il mio primo portafoglio e non posso che raccomandartelo.

Miglior portafoglio per Bitcoin: Trezor One

Trezor One è storicamente il primo portafoglio hardware per Bitcoin. Lanciato nel 2013 dall’azienda Satoshi Labs, si è affermato subito nel mercato settando lo standard per i cold wallet.

Il Trezor One - uno dei portafogli hardware per bitcoin migliore
Il Trezor One – uno dei migliori portafogli per bitcoin

A vederlo sembra quasi un amuleto. Ha un design ‘schiacciato’, un display minimale e due bottoncini di controllo.

Trezor One può supportare sia Bitcoin che altre criptovalute. Con il Trezor puoi avere fino a 10 account per criptovalute nello stesso wallet. A differenza del Ledger nano S, però, puoi decidere di usare il firmware Bitcoin-only se vuoi conservarci solo BTC.

Questa differenza, seppur sottile, incrementa leggermente la sicurezza del dispositivo perchè il wallet si trova a gestire meno complessità.

Anche con il Trezor One, configurazione e utilizzo sono molto intuitivi. Potrai utilizzarlo dall’interfaccia web messa a disposizione dalla casa madre o con altre interfaccie per pc compatibili.

Il prezzo di Trezor One è 59 euro

Potevo non scrivere uno speciale sull’hardware wallet più longevo di tutti i tempi? ovviamente no. La recensione completa la trovi qui

Portafoglio Trezor One – contenuto

  • Trezor One
  • Cavo Usb
  • Fogli per scriverti il recovery seed
  • Un laccetto inutile
  • Adesivi (per non farci mancare niente)

Cold wallet Bitcoin Trezor One Contenuto

 Acquistalo da qui se vuoi farmi ricevere una commissione

Valutazione finale: Trezor One è il migliore portafoglio hardware per Bitcoin?

Trezor One è il portafoglio Bitcoin in diretta competizione con il Ledger nano S.

Facilissimo da settare ed utilizzare nel tempo, è anche estremamente affidabile e sicuro. Il prezzo è decisamente conveniente e l’azienda vanta dei pionieri del mondo Bitcoin.

Il vantaggio rispetto al Ledger è nella scelta del firmware. Poter utilizzare quello Bitcoin-only se vuoi custodirci solo BTC è sicuramente un punto a suo favore. Tuttavia, non dispone di secure element e questo fa da contraltare.

Miglior portafoglio hardware per Bitcoin: Coldcard

Non abbiamo neanche iniziato, e in questa classifica dei migliori portafogli per Bitcoin Coldcard si aggiudica già due premi:

  1. Portafoglio hardware più sicuro
  2. Portafoglio hardware più complesso

Lascia che ti spieghi perchè:

Il design di questo hardware wallet è praticamente quello di una calcolatrice, versione cypherpunk.

il cold wallet per Bitcoin Coldcard in una mano
Il cold wallet per Bitcoin Coldcard in una mano

L’elemento aggiuntivo di sicurezza di Coldcard risiede nel fatto che può essere utilizzato senza mai collegarlo al PC.

Questa caratteristica degli hardware wallet viene chiamata air gapped. Si tratta di una misura di sicurezza estrema perchè tra computer e dispositivo non ci sarà mai contatto.

Connettendo il dispositivo ad una presa della corrente, potrai svolgere il settaggio iniziale e tante altre funzioni future direttamente dal device.

Per tutte le operazioni che non puoi concludere dal portafoglio (tipo spenderli), dovrai usare una microSD.

Anche Coldcard ha un secure element per conservare le famose 12-24 parole che custodiscono i tuoi Bitcoin.

Coldcard non ha alcuna interfaccia proprietaria, quindi dovrai collegarlo a portafogli per computer come wasabi wallet o electrum.

Essendo il più cypherpunk tra gli hardware wallet Coldcard supporta solo ed esclusivamente Bitcoin.

Una decisione che testimonia la volontà dell’azienda di fornire la migliore sicurezza possibile agli utenti.

Il prezzo di coldcard è di 114 dollari canadesi (circa 74 euro e la microSD non è inclusa nell’acquisto singolo).

Portafoglio hardware Coldcard – contenuto

  • Confezione di sicurezza anti-manomissione
  • Coldcard Wallet
  • Fogli per scriverti il seed
  • Piastrina Coldcard in carta

Contenuto confezione quando compri un portafoglio hardware 'Coldcard'

 Acquistalo da qui se vuoi farmi rievere una commissione

Valutazione finale: Coldcard è il migliore portafoglio per Bitcoin?

Coldcard è indubbiamente orientato a darti il massimo della sicurezza per conservare Bitcoin.

Come avrai capito, la praticità non è il suo forte. Se vuoi spendere o ricevere Bitcoin dovrai fare tutto con la microSD. Sono passaggi in più che si spiegano solo con un orientamento estremo verso la sicurezza dei tuoi preziosi BTC.

A dire il vero non è poi così intricato come suona (anche perchè l’idea di fondo è che quei bitcoin non li toccherai frequentemente). Tuttavia è innegabile che richiede più pazienza rispetto ai portafogli hardware che abbiamo visto sopra.

Il prezzo? Più caro degli altri e ci devi mettere pure una scheda microSD.

Se vuoi una soluzione intuitiva, economica e che supporta più criptovalute non è quello che cerchi. Prendi un Ledger o un Trezor.

Se vuoi il massimo della sicurezza, prendi Coldcard.

Onestamente, non lo considero un wallet per iniziare, ma sicuramente uno da prendere in futuro.

Conclusioni: qual’è il miglior portafoglio Bitcoin?

Come spesso accade, la risposta è:

Dipende

Per citare l’immenso Andreas Antonopoulos:

Quando mi chiedono quale sia il migliore hardware wallet la mia risposta è ‘quello che puoi ricevere prima’.

Quelli che ho elencato qui sopra sono tra i migliori portafogli hadware per Bitcoin in termini di praticità prezzo e sicurezza.

I primi due, Ledger Nano S e Trezor One, sono più facili da utilizzare se ti stai approcciando alle criptovalute e al Bitcoin per la prima volta. Coldwallet è più complesso ma anche più sicuro.

Sono destinati a pubblici diversi e la tua scelta deve basarsi anche sulle tue capacità e sul tuo stile di vita.

Spero di averti dato qualche informazione utile. Ora ti chiedo:

Qual’è il cold wallet che ti sembra più adatto alle tue esigenze?

Se c’è qualcosa che non ti torna, scrivi un commento e cercherò di risponderti il prima possibile.

Se quest’articolo ti è servito, segui Checkpoint Bitcoin su Facebook, TwitterLinkedin così riceverai tutti gli aggiornamenti.

A presto,

Fabio

Potrebbe interessarti
Continua a navigare per aree tematiche
Segui Checkpoint Bitcoin

Lascia un commento