Trading di criptovalute: 5 considerazioni da fare prima di partire

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su reddit
5 motivi (+1) per non fare trading di criptovalute e Bitcoin

Questo articolo è frutto della mia esperienza personale ed è pensato per chiunque stia pensando di fare trading di criptovalute e bitcoin per avere qualche entrata economica aggiuntiva.

Recenti studi dimostrano che oltre il 95% di chi si avvicina al Bitcoin e alle criptovalute abbraccia l’idea del trading. Di questi, oltre il 90% abbandona completamente il campo dopo aver perso tutto affermando che “le cripto e il Bitcoin sono una truffa”.

Ma la colpa è delle cripto, del destino o del giocatore?

In questo articolo ti mostrerò che approcciare il Bitcoin e le criptovalute partendo dal trading potrebbe essere una terribile idea che potrebb portarti a due soli risultati:

  • Separarti dai tuoi soldi
  • Farti perdere di vista le reali possibilità di una rivoluzione epocale (che è di per se un’occasione per fare soldi)

Alla fine dell’articolo troverai un’alternativa (quella a cui sono giunto dopo mesi) con cui puoi approcciare questo mondo.

Ecco a te 5 considerazioni da fare prima di dedicarti al trading di criptovalute e bitcoin:

1 – Sei il pollo perfetto

Guardati. C’hai 4 soldi, il tuo computerino e l’idea che con un pò di trading di criptovalute accumulerai un patrimonio che risolverà i problemi della tua esistenza. Credi davvero che il mondo giri così?

Mi spiace dirtelo ma questo gioco è popolato da lupi che non aspettano altro che il pollo della situazione per spennarlo, sia dei suoi soldi che delle sue speranze.

2 – Non hai gli strumenti ne le competenze

Diversamente da te (e tanti altri come te), chi sta dall’altra parte dello schermo è un professionista esperto, che oltre ad avere anni di esperienza ha anche strumenti e strategie che non puoi neanche lontanamente imitare.

Anche se credi di avere il ‘talento’ o le qualità per fare bene, non pensare di essere l’unico o il primo ad avere questa stessa convinzione. Se ci pensi, attrarre utenti convinti di avere delle qualità innate è proprio quello di cui questo mondo ha bisogno. Vuoi essere tu il prossimo?

3 – Non hai una reale motivazione

Ti faccio una domanda: Se non avessi sentito parlare di trading come un modo per fare soldi facilmente e rapidamente, questo mondo ti avrebbe davvero affascinato?

Non devi rispondere a me, ma a te stesso. Sii onesto. La risposta ti farà capire il tuo reale livello di motivazione. E credimi, ti servirà.

4 – Ci vuole tempo, disciplina e pratica per farlo bene. Ti conviene dedicarlo a questo e non ad altro?

Se c’è una cosa che ti insegna il Bitcoin è il concetto di costo-opportunità. Questo vuol dire che dedicando tempo ed energia a qualcosa, non potrai dedicarlo a qualcos’altro. Decidi allora in cosa vuoi spenderti.

Il trading, come tutte le cose redditizie, non può essere facile. Se fosse facile lo farebbero tutti con successo. Se potessero farlo tutti con successo, allora non sarebbe così remunerativo.

Per approcciare con qualche chance questa disciplina dovrai metterci grande studio, pratica e soprattutto un controllo emotivo enorme (secondo molti trader professionisti questo è l’aspetto più delicato e decisivo).

Allora la domanda è:

Vuoi davvero dedicargli tutto questo tempo, energia ed attenzione? Come ti vedi a stare ore davanti ad uno schermo guardando dei grafici? Hai la fibra ‘emotiva’ necessaria? Riusciresti a metterci l’impegno e la passione occorrente per essere redditizio? Esiste qualcosa che ti può interessare di più o darti competenze che desideri?

Ti lascio con l’avviso ai naviganti di un famoso trader:

Benvenuto nel gioco più duro del mondo. Purtroppo, giocherai con alcune delle menti più acute, veloci, intelligenti, beninformate, irrazionali e non-etiche del mondo.

Sarai tu contro: il computer che può reagire più velocemente di te. Il trader che ha più esperienza di te. Il fondo che ha più soldi di te. L’insider che ha più informazioni di te. Altri chwe ti daranno informazioni sbagliate e quella voce interna che ti dirà che è meglio smetterla.

Allora,lasciati alle spalle i sogni di fare soldi velocemente e facilmente.

Il tuo primo obiettivo è la sopravvivenza. Devi imparare a restare nel gioco.

Potrai farlo solo mappando il territorio, capendo come il nemico pensa ed agisce. Usando un piano solido e scegliendo le tue battaglie con molta, molta attenzione.

Pronto a giocare?

5 – Ti conviene investire o fare trading?

Se proprio hai soldi da spendere in questo ramo, perchè non valuti un approccio differente? Entrare in un’ottica di investimento significa mettere i tuoi soldi su degli asset con lo scopo di proteggerne il valore e possibilmente incrementarlo. Nel lungo termine.

In un famoso libro di investimenti, Benjamin Graham (il mentore di Warren Buffet) mette in guardia chi si approccia a questo mondo, spiegando come investire non sia una scorciatoia per la ricchezza ma richiede pazienza, dedizione e studio. Per questo invita a decidere che investitore vuoi essere (lui individua 2 categorie):

Protettivo: uno che non è disposto a ricercare, studiare e a sacrificarsi più di tanto, quindi gioca sul sicuro con quei titoli ed azioni che danno rendimenti bassi ma portano meno rischi e richiedono meno attenzione.

Aggressivo: il caso opposto. Uno disposto a metterci tempo, analisi ed energia e gioca più aggressivamente con titoli più rischiosi ma con rendimenti più alti.

Sebbene all’epoca le criptovalute non erano neanche immaginabili, questi principi valgono anche oggi. L’avvertimento fondamentale è “never mingle your investments with your speculations” cioè non mischiare i tuoi investimenti con le tue speculazioni.

Vuoi lo stesso provare a fare trading di criptovalute? Un approccio precauzionale

Se sei come me, potresti riconoscere il valore delle mie parole ma v0lerci provare lo stesso. Niente di sbagliato, anzi! Il consiglio che mi sento di darti è di dividere il tuo patrimonio. Una parte la investi e con l’altra ci giochi e vedi come ti trovi.

Dividi il tuo budget e ne dedichi una parte esclusivamente al trading, con uno specifico mindset però: capire se fa per te o no.

Quello di cui vuoi accertarti è che sia un qualcosa che ti coinvolge, che puoi gestire, che è sostenibile e che sei disposto a fare per un bel pò perchè i risultati arriveranno dopo mesi di studio, impegni e.. batoste.

Approccia il trading con una mentalità realista e accetta il fatto che le scorciatoie per la ricchezza non esistono. Chi te ne parla come un gioco facile sta cercando di venderti qualcosa.

Bonus: Studia i fondamentali, crea competenze, orientati nel lungo termine.

Contrariamente al trading, il Bitcoin è una tecnologia trasformativa con un potenziale sconfinato e difficilmente quantificabile. Le occasioni di arricchimento facile  facendo trading di crypto, potevano esistere qualche anno fa. Ormai le hai perse (sia tu che io). Cosa possiamo fare quindi?

Per come la vedo, la tecnologia, le sue diramazioni e i suoi effetti sono appena percettibili. C’è un oceano di opportunità che ti si potrebbero aprire davanti ma che puoi cogliere solo preparando il terreno. Certo, non c’è l’appeal (fittizio) del trading e dei soldi facili, ma quelle competenze e conoscenze che svilupperai oggi renderanno 1000x fra qualche anno.

L’investimento migliore probabilmente è investire il tuo tempo e le tue energie nel comprendere i fondamentali della tecnologia e dei contesti d’applicazione, sviluppando così delle competenze inimitabili ed un vantaggio personale difficilmente attaccabile.

Che ne pensi? Sono curioso di leggere il tuo punto di vista sul trading di crypto e su questa alternativa ‘long-term’.

Fammelo sapere nei commenti.

Un abbraccio,

Fabio.

Potrebbe interessarti
Continua a navigare per aree tematiche
Segui Checkpoint Bitcoin

Lascia un commento