Wallet non custodial e custodial: cosa sono e quando usarli

Wallet non custodial e custodial

Stai per leggere un articolo di cruciale importanza. Infatti, capire la differenza tra Wallet Non-Custodial e Custodial è un passo necessario per conservare Bitcoin e criptovalute in sicurezza.

Andiamo quindi a vedere cosa sono i wallet custodial e non custodial, quali differenze intercorrono tra i 2 modelli e quando dovresti preferirne uno all’altro.

Cos’è un wallet non-custodial

I wallet non-custodial sono quella tipologia di wallet per Bitcoin e criptovalute dove tu sei il solo ad essere in possesso della chiave privata.

La chiave privata è l’elemento che permette di spendere i fondi conservati su un wallet per criptovalute.

I wallet non-custodial sono quindi quei portafogli dove tu sei l’unico ad avere la chiave privata e pertanto sei l’unico ad avere il controllo pieno e assoluto sui fondi che ci conservi all’interno.

Usando un wallet non-custodial, solo tu potrai autorizzare lo spostamento di bitcoin o criptovalute da un indirizzo ad un altro (ossia spenderli).

Ora potresti chiederti:

Quali sono dei wallet non custodial?

Un tipico esempio sono gli hardware wallet (detti anche cold wallet). Si tratta di dispositivi specializzati nella custodia di bitcoin e criptovalute varie.

In alternativa, puoi trovare dei wallet non custodial anche per smartphone e per computer. Ne ho elencati diversi in questo articolo sui migliori wallet Bitcoin.

Infine, un’altra tipologia di wallet non custodian sono i paper wallet.

L’altra caratteristica importante dei wallet non custodial è che si portano dietro delle importanti responsabilità:

Solo tu sarai il responsabile della custodia dei tuoi fondi e nessuno potrà aiutarti caso mai smarrissi la chiave privata.

Ora che sai cos’è un wallet non custodial, vediamo cosa sono i wallet custodial.

Cos’è un wallet custodial

I wallet custodial sono dei portafogli per criptovalute gestiti da terze parti a cui ti rivolgi per custodire ed usare i tuoi fondi.

Molto spesso si tratta di siti web o app che conservano le tue criptovalute e ti permettono di usarle a piacimento. Di solito accedi ai wallet custodial tramite password o PIN. Un pò come la banca (che se ci pensi, è il custodial del denaro che conservi presso le loro casseforti).

Un tipico esempio è l’exchange dove compri e lasci le criptovalute. Se compri Bitcoin su Kraken e li lasci li, Kraken sta facendo da custodial dei tuoi fondi.

I wallet custodial quindi presuppongono fiducia nella terza parte che ti offre il servizio. Fiducia che non scappi con i tuoi soldi, che non fallisca, che non venga hackerata, che non venga costretta a negarti l’accesso ai tuoi fondi per qualche simpatica novità legale etc. etc.

I wallet custodial ti danno insomma meno responsabilità sui tuoi fondi ma ti accollano (tanti) altri rischi.

Leggi anche: Perchè conservare Bitcoin su un exchange è una TERRIBILE idea

Come mi auguro sia chiaro arrivati a questo punto, la differenza principale tra wallet custodial e non custodial è relativa al possesso della chiave privata che, detta in altri termini, indica chi ha il vero controllo su quelle criptovalute.

Ma ti serve sempre un wallet non custodial? o puoi farne a meno ed affidarti ad un custodial?

Eccoti degli spunti pratici.

Wallet custodial e non-custodial: quando preferirne uno all’altro

Non è raro che qualcuno lasci il proprio denaro sotto il controllo di un intermediario. Chi fa trading spesso, ad esempio, non avrebbe motivo di spostare continuamente criptovalute dentro e fuori l’exchange. La scelta dipenderà quindi dalle circostanze in cui ti trovi.

Inoltre, non devi necessariamente usare solo wallet non custodial o solo wallet custodial. Puoi mettere in piedi delle soluzioni ibride.

La logica vuole che il grosso dei tuoi fondi vengano conservati al sicuro in wallet non custodial tipo gli hardware wallet. Per delle cifre sostanziali ma non cruciali, puoi optare per i wallet non custodial su smartphone o computer.

Infine, puoi usare i wallet custodial per tenerci piccole cifre da usare per spese piccole o utilizzarli quando fai trading.

Insomma, anche con i wallet e con i tuoi fondi devi avere una strategia ed organizzarti a seconda della tua situazione individuale.

Lascia un commento

Correlati
Potrebbe Interessarti